le esche disegnate da Paolo Germani
GAME by Laboratorio

Colori disponibili:

Pend Eel

Alone Bianco

Flusso di Luce

Preda Elettrica

Assassino

Vittima Blu

Pend Minnow

Colori disponibili:

Flusso di Luce

Vittima Blu

Assassino

Preda Elettrica

Alone Bianco

Paolo Germani sul “Pend Eel”

“Ma ti devi muovere anche con poca corrente e ti devi muovere tutta.
Su ogni colpetto del cimino devi reagire, silenziosa mimetizzata a ridosso del fondo.
E al fondo, poi, ci devi arrivare velocemente.. sempre in modo naturale, ma velocemente perché non posso mettere troppo piombo per spingerti giù altrimenti lei, quella grossa, si insospettisce e…
Poi senti, dovresti essere molto “vera” anche quando lei è indecisa e ti segue per qualche metro, io per aiutarti potrei disegnarti un paio di membrane sotto la testa, che oltre ad imitare il movimento di respirazione ti stabilizzano senza creare attrito in corrente.
Oltre alle due membrane, sempre per un fatto di vibrazioni trasmesse in acqua ti ho disegnato quelle scanalature sulla pancia.. vedrai che anche a distanza la Bestia ti sente…
Si lo so che la codina, come tutto il corpo del resto, è molto sottile ma vedrai che la gomma che abbiamo scelto resiste molto e a qualsiasi attacco, non ti preoccupare.
Ti darò qualche colore.. si ma mica tanti, quattro, forse cinque, però colori belli, veri.. importanti.
Avrai un colore per l’acqua torbida e qualcosa per la notte buia.. e poi dopo tanti anni forse quel colore che funziona sotto le luci sono riuscito a metterlo a punto stavolta.
E.. già lo sai, lo sai che sei nata per la pesca e dalla pesca, quindi non ti preoccupare se non c’è stata la Nasa a disegnarti o se non sei stata studiata nella “camera del vento”
Tu, te.. vai sempre a testa alta e di a tutti che quello che t’ha disegnata puzzava de pesce e le mani quasi non gli si aprivano più dalla tanta umidità che ha preso.. là vicino all’acqua co la canna in mano.
Ciao Anguilla.. ci vediamo presto.

Così pensava quello quando in chissà quale notte e su chissà quale foce disegnò sta “cosa”..
Così pensava quello quando tirò fuori dal cassetto sto fojo un po’ ingiallito.
Così pensava.. quello, io.”

La pesca con la tecninca a pendolino:

 Questa montatura con il piombo attaccato al particolare moschettone fa sì che l’esca non sia direttamente vincolata al peso, lasciando che il silicone si muova in modo naturale seguendo i movimenti dell’acqua per ingannare anche i pesci più sospettosi. Particolarmente efficace se usata con la tecnica del “filo lento”, che come si può intuire prevede di tenere il filo non in tensione, per dare massima libertà all’esca.